Franco Prevato

 
PIROSCAFO "JOLANDA"

Anno di Costruzione = 1902

Nome in codice =

Lunghezza tra le perpendicolari =

Larghezza fuori ossatura =

Altezza dalla linea di costruzione =

Macchine =

Eliche = Consumo

Tonnellate stazza lorda = 211

Il piroscafo o forse piroveliero JOLANDA, fu dato in GESTIONE all'Adriatica, probabilmente dopo la requisizione nei confronti di qualche Società o privato straniero.

 

Come si diceva sin dall'inizio, le cose di mare assumono nomi spesso diversi dall'uso comune, non per questo, i significati debbono necessariamente cambiare, quando l'argomento principale è di tipo economico o finanziario, per il quale termini diversi trovano la stessa radice nel Codice Civile.

 

"Gestire" non è un verbo di uso comune in marineria, perché i contratti di tipo locativo normalmente, assumono denominazioni ben precise quali :

 

- A scafo nudo

- A scafo armato

- A tempo

- A viaggio

- No cure no pay, ecc…

 

Si può ragionevolmente supporre che, in questo caso il GESTORE, sia stato configurato come colui il quale (o una società, per esso), potesse aver diritto ai proventi ed il dovere degli oneri sull'attività. Proprio come concepito dal Codice Civile, senza alcuna considerazione per quello della Navigazione, già in vigore dal 1939.

 

La JOLANDA, comunque, anche se di minuscole dimensioni (n.d.a. probabilmente delle dimensioni di un vaporetto lagunare), il 1° giugno 1940 fu requisita dal Ministero della Marina ed iscritta nei ruoli del naviglio ausiliario dello Stato.

 

Il 9 settembre 1943 fu occupata dalle Forze Armate Germaniche ed il 28 aprile 1945 fu affondata all'imboccatura di porto del LIDO di VENEZIA.

giornale nautico parte prima © ® by prevato
WebMaster